rimuovere l'estensione dall'URL della pagina web

Rimuovere l’estensione dall’URL

Hai creato un sito web e vuoi rimuovere l’antiestetico formato .html .php o .htm dall’url?

Alla pubblicazione di un sito web, gli URL delle pagine faranno riferimento al nome del file su cui si appoggiano ed al formato con cui è stata creata.

Estensione .html nell'URL
Esempio di estensione .html nell’URL di una pagina web

Senza determinati accorgimenti questo problema si verificherà, sia che stai realizzando un sito da zero, o se stai utilizzando Bootstrap, o anche con alcuni CMS.

I browser web, come Firefox o Chrome ad esempio, senza aver stabilito istruzioni caricheranno e visualizzeranno il file di origine presente nel server a cui si appoggia il sito, e faranno riferimento al formato con cui è stato salvato. Per fare un esempio:

Se una pagina web è realizzata in HTML, avremo il file chiamato index.html oppure contatti.html ecc. Stessa cosa se avessimo pagine in formato .php (index.php; home.php), e di conseguenza nella barra indirizzi del browser verrà mostrato un URL simile a questo: http://www.miosito.it/index.php/

Il problema è più estetico che funzionale, perché per i motori di ricerca o bot la rimozione dell’estensione non cambierà quasi nulla, tranne che per un URL più SEO Friendly.

Soluzione

Per rimuovere l’estensione del file dall’URL della pagina web la procedura è semplice, dovremo agire direttamente sul file .htaccess presente nella root del sito web, ed inserire un codice di riscrittura dei file.

  • Aprire il client FTP (ad esempio filezilla);
  • Aprire il file .htaccess con un editor di testo per la modifica;
  • Ora aggiungere i seguenti codici di riscrittura: Per rimuovere .php:
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME}.php -f
RewriteRule !.*\.php$ %{REQUEST_FILENAME}.php [QSA,L]
  • Per rimuovere .html:
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME}.html -f
RewriteRule !.*\.html$ %{REQUEST_FILENAME}.html [QSA,L]
  • Per rimuovere .htm:
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME}.htm -f
RewriteRule !.*\.htm$ %{REQUEST_FILENAME}.htm [QSA,L]
  • Ora gli URL potranno essere riscritti escludendo l’estensione del file di origine.

Quindi, prima della modifica, per inserire un link interno al sito era necessario aggiungere l’estensione della pagina (per esempio: http://www.sito.it/galleria.php) altrimenti non sarebbe stata caricata. Ora questa estensione potrà essere rimossa (http://www.sito.it/galleria)

Inoltre per non generare confusione tra URL, consiglio anche di modificare tutti i link precedentemente scritti all’interno di tutte le pagine del sito web, togliendo tutte le estensioni.


Leggi anche: Consigli per navigare in internet in modo sicuro

Articoli Recenti

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA