Quando aggiornare il PC a Windows 11

Windows 11 è alle porte e Microsoft ha già reso noto che il supporto e gli aggiornamenti di Windows 10 cesseranno in data 14 ottobre 2025, come accadde già in passato con le precedenti versioni, ad esempio con Windows 8.1 con il termine del supporto il 9 gennaio 2018. Lo stesso destino è previsto per quello che è al momento uno dei più apprezzati S.O. della casa Microsoft.

logo windows 11

Dunque non ci resta che passare a Windows 11 giusto? Sì, ma quando si possono aggiornare i PC a Windows 11?

Windows 11: Quando posso aggiornare?

Windows 11 è stato annunciato il 24 giugno 2021 e non c’è ancora una data certa di rilascio al pubblico.

Tutto quello che sappiamo stando alla pagina ufficiale del sito Microsoft è che il lancio del nuovo sistema operativo è previsto per il giorno 5 ottobre 2021.

L’aggiornamento è gratuito per i computer idonei. Scopri qui se il tuo dispositivo è idoneo all’aggiornamento gratuito.

Resta aggiornato sul lancio di Windows 11 iscrivendoti alla nostra newsletter.

Perché aggiornare?

Come saprai, ogni sistema operativo Windows ha un ciclo vitale ben stabilito e prima o poi subentra sempre un successore. Nel caso dei S.O. marchiati Microsoft sono sempre accompagnati da una “data di scadenza” del supporto e degli aggiornamenti che si dividono in due tipologie:

  • Supporto Mainstream
  • Supporto Extended

Per ciò che concerne il supporto Mainstream, Microsoft garantisce il rilascio degli aggiornamenti fino a 5 anni dopo dalla data di distribuzione o 2 anni dalla data di rilascio di un S.O. successivo. Il supporto Extended di norma prevede il rilascio di aggiornamenti di sicurezza anche dopo 5 anni dalla data d’uscita del S.O. successivo. Fanno parte di questi ultimi gli update di estrema importanza, come quelli per la sicurezza dei dispositivi contro eventuali attacchi esterni e furto di dati.

Ad esempio Windows 8.1 Extended sarà supportato fino al 10 gennaio 2023.

Come utente Windows, prima o poi ti sarà necessario passare al nuovo sistema operativo, così come successe con le versioni passate.

L’aggiornamento a Windows 11 sarà gratuito

Microsoft ha specificato che tutti i coloro che utilizzano già Windows 10 potranno effettuare l’aggiornamento in modo completamente gratuito non appena il prodotto verrà rilasciato.

Probabilmente attraverso la stessa procedura che è stata applicata per il passaggio tra Windows 8 a Windows 10, quindi riteniamo che per un periodo limitato di tempo verrà concesso a tutti i possessori di PC con S.O. Windows 10 di fare il passaggio in maniera semplice e completamente gratuita.

Come scegliere un PC compatibile con Windows 11

Naturalmente, abbiamo già specificato che non tutti i PC saranno compatibili con il nuovo S.O. ma soltanto quelli che supereranno il test di compatibilità con l’aggiornamento.

Di norma, basterà controllare se il PC che abbiamo intenzione di acquistare abbia caratteristiche tecniche superiori o uguali a quelle indicate come requisiti minimi.

Microsoft ha reso noto che a breve verranno messi in commercio i primi PC con sistema Windows 11 preinstallato e immediatamente utilizzabile senza dover fare alcun aggiornamento.

Sarà possibile tornare a Windows 10 dopo l’aggiornamento

La risposta è , ma per un tempo limitato.

turn back arrow

Nel caso in cui provassi Windows 11 e non fossi soddisfatto del prodotto, Microsoft ha reso noto che avrai 10 giorni di tempo per tornare ad utilizzare il tuo vecchio S.O. Windows 10, dovrai eseguire il backup dei dati su unità esterna (HDD) ed effettuare una nuova installazione.

Consigliamo di effettuare un backup dei dati che abbiamo sul PC prima dell’installazione e quindi di spostare tutti i file importanti per evitare di perderli.

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA