Aprire un sito web

Impostare i dati strutturati dei video in WordPress

Hai bisogno di impostare i dati strutturati di un video contenuto in un articolo del tuo blog WordPress ma non hai idea di come fare? Devi comunicare ai motori di ricerca il markup dei contenuti video del tuo sito WordPress con i dati strutturati e non sai da dove iniziare?

VideoObject e i dati strutturati in WordPress

Le pratiche di ottimizzazione mirate ad una corretta indicizzazione del sito web e al posizionamento sui motori di ricerca possono essere considerate come un aspetto di fondamentale importanza. La SEO è in continua evoluzione e al contrario di quanto qualcuno possa affermare, non è morta.

La SEO racchiude tutte quelle tecniche utili a far scalare la SERP del sito web fino alle prime posizioni ed acquisire maggiore visibilità.

Ottimizzare la SEO di un sito web però può essere un compito arduo per molti, perché i risultati possono essere visti anche a distanza di tempo e difficilmente associabili ad un determinato miglioramento.

Tra gli aspetti SEO da considerare di cui molti ignorano anche l’esistenza, ci sono i dati strutturati, che al giorno d’oggi giocano un ruolo importante nella crescita del sito e nell’ottimizzazione per motori di ricerca.

Dati strutturati con WordPress

Per tua fortuna, se sei in questo articolo, significa che probabilmente possiedi un sito web realizzato con il WordPress. Questo va a tuo vantaggio perché con CMS importare i dati strutturati del sito e decisamente più facile e non richiede particolari competenze. Ti basterà installare un qualsiasi plugin per la SEO (ad esempio Yoast SEO) ed il gioco è fatto, no!?!

wordpress.org logo

Beh, sappi che questi plugin possono aiutarti notevolmente sotto molti punti di vista, ma tralasciano (appositamente) alcuni aspetti secondari, costringendoti a passare ad una versione premium del plugin (a pagamento e costosi) così da fornirti tutti gli altri strumenti aggiuntivi e risolvere i problemi.

Nel caso specifico dei dati strutturati ad esempio, molti plugin non consentono il markup dei contenuti video di un sito con i dati strutturati (VideoObject), lasciando così gli utenti meno esperti con “buchi” SEO difficilmente risolvibili e con errori nella Search Console di Google.

Qui ora ti aiuterò ad impostare i meta dati per i video contenuti nel tuo blog o sito realizzato on WordPress, gratuitamente e in modo semplice.

Cosa sono i dati strutturati

Lo scopo di questo articolo non è quello di informare riguardo i dati strutturati […], ma comunque per capire come risolvere il problema dei dati mancanti dei “VideoObject” dobbiamo spiegare alcuni concetti di base.

I dati strutturati sono informazioni meta che consentono ai motori di ricerca (Google, Bing e altri) di capire e studiare il contenuto di una pagina web o più in generale di un sito.

Per contenuto intendo ogni minima parte della pagina che sia il testo, un’immagine o (nel nostro caso) un video. Ma non solo perché questi dati aiutano anche a definire le informazioni riguardo un’organizzazione, un’azienda, un negozio fisico, un prodotto, un software e molto altro. Tutto questo ha come sempre lo scopo di fornire dei migliori risultati durante una ricerca Web.

Si chiamano “strutturati” perché tutte queste informazioni sono definite da un determinato schema di dati in base alla tipologia.

Per i video ad esempio troviamo alcuni dei seguenti dati:

  • Video
    • Titolo
    • Durata
    • Data di pubblicazione
    • Descrizione

Qui ulteriori dati per VideoObject

O nel caso di un prodotto:

  • Prodotto
    • Categoria
    • Brand
    • Peso
    • Descrizione

E così via…

Tutto questo è ideato per il semplice fatto che i search engines non riescono ad interpretare sempre in maniera ottimale il contenuto di un sito web (soprattutto per contenuti multimediali) e quindi fanno affidamento su questi dati.

Tutte queste informazioni sono stabilite da schema.org. Per approfondire l’argomento ti coniglio di visitare il sito.

Come impostare i dati strutturati VideoObject in WordPress

La necessità di impostare i dati strutturati di un video attraverso il markup VideoObject si presenta solo ed esclusivamente nel caso tu abbia inserito un contenuto multimediale in una delle tue pagine web.

Per impostarli dovrai fare uso di uno specifico plugin, in quanto ti sconsiglio di definirli manualmente per una difficile gestione on WordPress.

Installazione del plugin

Il plugin che i viene in aiuto è proprio quello realizzato da schema.org. provvedi ad installarlo nel tuo sito WordPress.

Come gli altri ha una versione free e una versione a pagamento, ma per nostra fortuna gli strumenti di cui abbiamo bisogno sono forniti gratuitamente.

Se hai il plugin Yoast SEO e non vuoi che parte dei dati strutturati vengano duplicati: Apri il pannello “Settings” del plugin, poi nella scheda “Advanced” seleziona la spunta “Disable Duplicate Features that Yoast SEO Offers?“.

Configurazione del Plugin

Dopo l’installazione verrà richiesto di configurare il plugin con le informazioni di base, quindi segui passo passo compilando i campi richiesti.

Una volta conclusa l’operazione, dovrai abilitare l’opzione facoltativa dei VideoObject nel pannello “Settings” del plugin e poi nella scheda “Schemas“. Qui clicca sulla spunta “VideoObject“.

settings schema plugin
schemas videoobject

Ora è la volta di impostare i VideoObject per tutti gli articoli del nostro blog (o pagine).

Quindi, sempre nel menu del plugin Schema, clicca su “Types“, poi seleziona “Post” per articoli o Page per pagine.

types schema plugin

Può variare in base a dove hai inserito i video. Se hai video sia nelle pagine e sia negli articoli del tuo sito WordPress, selezionali entrambi e segui la stessa procedura.

Ora non ti resta che abilitare i VideoObject selezionando una delle seguenti spunte:

  • None – Se non hai video nel sito;
  • Single video – Se hai articoli con un solo video all’interno; (consigliato)
  • Multiple video – Se hai 2 o più video contenuti nei singoli articoli del sito;

L’ultima selezione è sconsigliata per via della difficoltà dei motori di ricerca di distinguere video per video. Inoltre potrebbe rallentare molto la velocità del tuo sito, come descritto dallo stesso plugin.

post markup

Impostare i dati strutturati

Ora manca l’ultimo step di questa procedura, ovvero definire i dati strutturati dei singoli video contenuti nel blog.

Per fare questo, dovrai visitare ogni articolo o pagina del tuo sito in cui è contenuto un video (se ne hai molti potrebbe volerci molto tempo).

Per aiutarti nell’operazione, usa la Google Search Console e controlla eventuali errori nella sezione Miglioramenti>Video, potresti avere delle segnalazioni per specifici video del tuo sito web.

Nella schermata di modifica del post ora comparirà un nuovo pannello in basso con i markup dei VideoObject.

videoobject tab

Compila tutti i campi richiesti:

  • Titolo del video;
  • Data di pubblicazione – Usa il formato anno-mese-giorno (YYYY-MM-DD);
  • Durata del video – Usa il formato richiesto, ad esempio: 1 ora e 5 minuti = PT1H35M;
  • Descrizione del video – Spiega di cosa si tratta e inserisci tutte le informazioni utili per far comprendere ai motori di ricerca la natura del video.

Completata l’operazione, salva il post e chiudi.

Ricordati di indicare sempre i dati strutturati richiesti per migliorare i contenuti del tuo sito e la SEO stessa, aumentando così la possibilità di comparire nelle prime posizioni di Google.

Hai avuto difficoltà nel seguire la guida? Faccelo sapere nei commenti qui in basso!

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Leggi anche: Visualizzare il tempo di permanenza degli utenti con Analytics

Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA