Hosting: Cosa significa “inode”?

Che cos’è un “inode” e cosa significa? Perché viene indicato il valore inode dagli hosting provider? A cosa è riferito il numero di inode negli hosting per siti web? Di quanti inodes ho bisogno per il mio sito?

Quando si ha bisogno di acquistare un nuovo hosting per il proprio sito web, spesso si impiega molto tempo alla ricerca di quello perfetto, con il miglior compromesso tra prestazioni e prezzo.

Spesso si passa molto tempo nella valutazione e al confronto dei vari abbonamenti proposti dai provider, valutando le caratteristiche e le varie specifiche tecniche.

In questa fase è facile incontrare termini poco conosciuti, soprattutto per chi “mastica poco” la terminologia presente negli hosting web.

Inode” è proprio uno di questi termini, e se sei alla ricerca della sua definizione, sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegherò il significato di “inode” e del valore numerico che l’accompagna, ti aiuterò anche a valutare se ne hai bisogno realmente per il tuo sito web prima dell’acquisto del prossimo spazio hosting.

Cos’è e cosa significa inode nell’hosting?

Durante la comparazione di uno e più piani hosting, ti sarà capitato di notare e leggere le varie specifiche tecniche dei server; in genere i fornitori tendono a fornire una lista dettagliata di cosa viene offerto con l’acquisto di uno spazio web, dove verranno ospitati i siti.

La scelta di un abbonamento rispetto ad un altro è un lavoro che richiede tempo; tempo per capire se “quel determinato hosting” sia adatto a noi e alle nostre esigenze.

In queste liste è spesso presente la voce “inode” accompagnata da un valore numerico particolarmente alto, 100’000, 150’000 e così via. E qui nasce il bisogno di sapere: Cosa significa “inode” e di quale valore ho bisogno?

Qui la risposta al tuo quesito:

Un inode è il termine per indicare una struttura di dati, o più banalmente, delle informazioni. Gli inodes contengono dati di riferimento a file e cartelle presenti nel server, e vengono registrati in un file system.
Questi record possono essere le dimensioni del file, il nome del proprietario, la data di creazione, ultima modifica e altro.

Un inode è generato alla creazione di un file o di una directory, e ogni volta che questi vengono eseguiti o modificati, il server “legge” l’inode di riferimento.

Nei piani hosting, il numero di inodes è riferito invece al numero massimo di file e cartelle che un account/sito può avere, predisposto dal provider e da non superare.

Per semplificare: numero di inodes = numero di file e cartelle.

Per gli hosting provider, ogni account ha un numero limitato di inodes, stabilito per favorire il corretto funzionamento dei servizi anche agli altri utenti.

In caso di raggiungimento del limite massimo, tutti i siti web associati al quel determinato account presenteranno problemi, come: ridotta connessione, errori 5xx e sito offline, problemi di upload e download dei file, problemi con la ricezione e invio delle email.

Di quanti inodes ho bisogno?

Difficile da dire con precisione perché varia da sito a sito. Gli host stabiliscono un numero indicativo di inodes in base al prezzo di abbonamento.

Per esperienza, ho notato che nei piani più economici il numero massimo di inodes varia dai 100’000 e 150’000, fino a 250’000 e 300’000 per i più costosi.

Se hai un blog, un sito personale, piccoli e-commerce o un portfolio online, 150’000 vanno più che bene; anzi, credo che non riusciresti mai a raggiungere nemmeno i 2/3 di quanto offerto.

Il discorso cambia per siti di e-commerce con un grande ammontare di prodotti e blog annesso. Contatta il fornitore per maggiori chiarimenti.

Attualmente, l’unico hosting provider a non limitare il numero di inodes per account è Supporthost.
Hai capito bene: L’hosting con i server più veloci e senza limiti di inode (qui per saperne di più).

Dove controllo quanti inodes ho utilizzato fin ora?

Generalmente puoi controllare il numero di inodes utilizzati dal tuo account nel cpanel presente nel sito del tuo hosting provider.

La procedura può variare e alcuni valori potrebbero essere nascosti.

Se puoi accedere al cpanel, controlla la colonna di destra con i relativi dati delle risorse utilizzate, o nel pannello “statistiche“.

Ho superato il limite stabilito, cosa posso fare?

Se hai superato il limite di inodes previsti per il tuo piano hosting, puoi cercare di risolvere in uno dei seguenti modi:

  • Elimina i file e cartelle inutili. Controlla le vecchie immagini e caricale attraverso servizi esterni.
  • Fai l’upgrade del piano. Alcuni con alcuni hosting paghi solo la differenza di prezzo.
  • Contatta l’assistenza del tuo attuale provider e richiedi informazioni a riguardo. Loro sapranno indicarti cosa fare.
  • Cambia hosting provider. Se quello attuale non riesce a fornirti una soluzione adeguata alle tue esigenze, valuta di cambiarlo. Qui la nostra lista dei migliori.

Il numero di inodes influisce sulle prestazioni del sito?

Se il limite imposto non viene raggiunto o superato, la quantità di inodes non influisce sulle prestazioni in alcun modo. Un numero alto di inode non migliora le performance di un sito e non riduce i tempi di caricamento delle pagine.

Se hai bisogno di migliorare le prestazioni e la velocità del tuo sito, leggi i nostri consigli.

Leggi anche: Hosting: Cosa significa I/O?[…]

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA