errore banner

Errore importazione Database – #1044 access denied

Stai per importare un database da un server ad un altro e ti compare l’errore “#1044 Accesso non consentito per l’utente…”?

Come ben saprai, un sito web è composto da molti file e dati necessari al suo corretto funzionamento. Nel caso specifico dei CMS (come WordPress per esempio) tutti i dati relativi agli articoli, commenti, utenti, password, categorie, tag ecc.. ecc.. sono contenuti in un database.

Il database è il cuore di un sito web, su cui si appoggiano tutti i file al suo interno, prelevano i dati e informazioni da elaborare e visualizzare.

Lo sapevi? In WordPress tutti i dati di accesso al database sono contenuti nel file wp-config.php. Leggi come oscurarlo ed aumentare la sua sicurezza.

Dal momento in cui decidiamo di effettuare un trasferimento un sito web da un hosting ad un altro, sarà necessario provvedere sia al trasferimento dei file e cartelle, sia il database centrale a cui fa riferimento.

Se la procedura di trasferimento dei file può sembrare abbastanza semplice, quella del database potrebbe risultare più complessa e se non viene effettuata correttamente e si incapperà molto probabilmente in errori di importazione.

L’errore più comune riscontrato, come da titolo, è l’errore #1044 con il messaggio “access denied…” o in italiano “accesso non consentito per l’utente…” e le cause della sua comparsa potrebbero essere più di una.

Come risolvere l’errore #1044?

Il problema

L’errore del database #1044 access denied è in genere accompagnato da altri messaggi e avvertimenti come:

  • SQL Query: CREATE DATABASE IF NOT EXISTS “…” DEFAULT CHARACTER SET utf8mb4 COLLATE utf8mb4_general_ci;
  • MySQL Said: #1044 Access denied for user “…” to database “…”;
errore 1044 database

Già questi messaggi spiegano il problema, che potrebbero essere molteplici ed ora vediamo come risolverli.

Soluzioni

Privilegi utente

La prima causa di un impossibile importazione del database in un nuovo spazio potrebbero essere i mancati privilegi dell’utente. Il primo passo è chiedere al tuo hosting come poter fare secondo le sue procedure o farti rilasciare giusti permessi.

Altrimenti è possibile procedere in diverso modo, tramite l’accesso al database (al pannello phpmyadmin per esempio) che è possibile fare in 2 modi differenti.

  • Tramite credenziali rilasciate al momento della sottoscrizione dall’hosting provider;
  • Tramite cPanel del sito, sulla voce phpmyadmin o database;

Con questi due tipi di accesso potrebbero essere rilevati dal sistema come due account con privilegi differenti, prova ad importare il database con entrambi gli account.

Database non esistente

Durante l’importazione del vecchio database, questo non verrà creato automaticamente dal sistema ma si sovrascriverà in quello nuovo.

Il problema potrebbe essere che dal momento in cui avviene l’upload, il database non trova la sua posizione/sede, per cui non potrà essere importato. Per risolvere è necessario creare preventivamente un nuovo database nel server con lo stesso nome di quello vecchio, poi effettuare l’importazione.

Rinomina database esportato

I nomi dei database devono essere identici. Potrebbe essere necessario rinominare il vecchio durante la fase di esportazione per adattarlo a quello nuovo.

Per farlo procedere in questo modo:

  • Accedi a phpmyadmin;
  • Clicca sul nome del database;
  • Clicca sul pulsante Esporta;
  • Seleziona Esportazione Personalizzata/Custom;
esportazione personalizzata database
  • Nel pannello Output seleziona Rename exported database/tables/columns o in italiano Rinomina database/tabelle/colonne esportati;
spunta rinomina database
  • Nella nuova finestra, nella prima voce Seleziona database scegliere quello interessato, poi digitare il nome desiderato nell’apposito campo a destra, poi clicca su Aggiungi e Salva;
rinomina database
  • Per completare clicca su GO o Esegui per esportare il database.

Nel nuovo server crea un database con lo stesso nome e poi importalo. La procedura di creazione può variare tra i diversi servizi, quindi chiedi al tuo hosting provider.

N.B. Se hai WordPress e rinomini il database, dovrai cambiare i parametri di accesso nel file wp-config.php altrimenti non riuscirai a connetterti al sito.

Errore di formattazione

Altro problema potrebbe essere il formato del database durante l’importazione. Controlla che i file siano dello stesso formato/estensione.

Se esporti in SQL, importa in SQL. Se esporti in un formato compresso .zip il file dovrebbe chiamarsi nomedatabase.sql.zip.

Controlla bene tutti i parametri e non aggiungerne di nuovi se non sai cosa stai facendo.

Per maggiori informazioni scrivici nei commenti, iscriviti alla nostra Newsletter e seguici su Facebook.


Leggi anche: Come migliorare la SEO di un sito

Articoli Recenti:

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA