Connessioni internet: tipi di connessione e verifica di copertura

Hai Bisogno di una connessione internet veloce ma non hai alcuna idea su quale scegliere? La velocità di connessione che ti concede il tuo operatore attuale è di molto inferiore a quella di cui necessiti per svolgere le tue normali attività domestiche? Vorresti cambiare ma non hai le conoscenze necessarie per trovare una soluzione ragionevole in termini di qualità e prezzo?

In questo articolo ti spiegherò in grandi linee la differenza che intercorre tra le varie tipologie di connessione, e ti aiuterò a scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Tipi di connessione internet – Come scoprire la più adatta alle proprie esigenze?

Il nostro paese è purtroppo in una situazione denominata di Digital divide; ciò significa che esistono molteplici aree urbane o industriali non servite, ovvero servite in modo pessimo da connessioni ADSL che garantiscono un livello di connessione di molto minore rispetto ad altri paesi europei. Senza discorrere sui motivi per cui l’Italia si trova in questa situazione, ho creduto opportuno chiarire in maniera sommaria le differenze e funzionalità dei prodotti offerti in rete.

È ormai noto che allo stato attuale, gran parte delle attività (sia lavorative che domestiche) vengono compiute in rete, e ha reso gran parte della popolazione “dipendente” da tali strumenti; poiché ogni attività sia lavorativa che personale, specie in questi giorni, passa dal Web.

Naturalmente ogni tipo di connettività ha diverse caratteristiche, che possono (o no) essere idonee per alcuni tipi di utilizzo. Dapprima quindi, è il caso di effettuare una piccola digressione e classificarli in modo chiaro e semplice. Poiché l’ADSL tradizionale è in alcuni casi sostituito da altre tipologie di connessione, Fibra ottica in primis. C’è da sottolineare infine, come determinate zone geografiche presentino dei veri e propri “vuoti di connettività” dove non è presente alcun tipo di collegamento internet ADSL, dove gran parte della popolazione è costretta a cercare alternative non tradizionali” come collegamenti “via radio” o “satellitari”.

Collegamento ADSL

Questa tecnologia è sicuramente quella più conosciuta, ormai da oltre 20 anni è presente sul territorio italiano ed ha offerto una copertura (quasi) totale in tutto il Belpaese; poiché sfrutta le infrastrutture telefoniche e le reti già esistenti attraverso i cavi in “rame” delle linee telefoniche (c.d. doppino). In linea di principio chiunque avesse una linea telefonica poteva accedere ad una linea ADSL attraverso la stessa centralina. Tale tipologia di connessione ha ovviamente subito mutamenti negli ultimi 20 anni ed ora si può confermare che le performance massime in termini di velocità di trasmissione e ricezione dati oscillino dai 1.5 Mbps in upload e fino a 24 Mbps in download.

N.B. che le offerte si riferiscono solitamente ai Megabit e non ai Megabyte, di cui sono circa un’ottava parte.

Fibra Ottica

La fibra ottica è un tipo di connettività è abbastanza recente per il nostro paese, tanto che le infrastrutture presenti non consentono di avere una copertura adeguata in zone rurali, ma anche, in città medio- grandi. A differenza della linea ADSL classica, non sfrutta i cavi di rame della linea telefonica, ma necessita di cavi di nuova generazione ed un ammodernamento di centrali e infrastrutture da parte dei fornitori di tale servizio. È ormai noto, che tali strutture siano tutt’altro che moderne, ciò significa che se vorrai utilizzare tale tipologia di connessione, prima di tutto dovrai comprendere se la tua zona è (o sarà nel prossimo futuro) coperta da tale servizio.

I vantaggi di tale tipo di connessione sono innumerevoli, ed è sicuramente la migliore soluzione possibile in termini di qualità e prezzo, ci auguriamo quindi che nel prossimo futuro tali ammodernamenti vengano compiuti.

La fibra ottica è una conquista abbastanza recente per il mercato italiano, tanto che ancora oggi molti piccoli centri e le zone periferiche delle città ne sono sprovvisti. A differenza dell’ADSL, infatti, la fibra ottica richiede cantieri per il passaggio di appositi cavi di nuova generazione, oltre all’ammodernamento delle centrali e delle altre infrastrutture dei fornitori di connettività internet.

Le offerte attualmente si dividono in FTTC e FTTH, in base all’estensione della copertura in fibra ottica sul territorio italiano.

Che tipo di velocità può raggiungere?

A tal proposito bisogna fare un ulteriore distinzione, tra due tipologie di collegamento Fibra:

  • Fibra FTTH (Fiber to the Home): download 1000 Mb in download e 100 Mb in upload;
  • Fibra mista FTTC (Fiber to the Cabinet): velocità massima di 200 Mb in download e 20 Mb in upload.

Connessione satellitare

Questa tipologia di servizio è abbastanza recente, nasce come alternativa di connessione nei centri rurali o zone scarsamente popolate o isolate, dato che sfrutta una connessione totalmente priva di collegamenti terrestri “via cavo” o centraline, attraverso una connessione bi-direzionale con un satellite specifico.

Per intenderci, si installa una parabola sul tetto ed essa riceve (ed invia) il segnale attraverso un collegamento diretto con il satellite, tale segnale viene poi canalizzato in un router (o modem) che permette di servirsene in ogni luogo.

Dunque la connessione satellitare ha questo vantaggio rispetto ad altri tipi di connettività, ovvero una copertura totale del territorio, non necessitando appunto di una linea telefonica o via cavo, così da poter essere installata e usata ovunque.

Connessione Wireless (o ad Onde radio)

Per Wireless s’intende una tecnologia di comunicazione senza fili che permette a più dispositivi di collegarsi tra di loro senza necessariamente usare un cablaggio. Wireless è uno standard che comprende diverse tipologie di connessione come quella via onde radio.

Tra le più conosciute, troviamo le reti cellulari con il 3G/4G, le reti Internet, il Wi-Fi.

Wireless è un sistema di connessione a banda larga che avviene attraverso l’etere con l’ausilio di “Ponti Radio” e permette di essere indipendente dai cavi in rame o in fibra ottica. 

In termini di velocità la connettività 4G/LTE è di molto superiore ad un ADSL tradizionale. Il vantaggio sta infatti, nella capacità di sfruttare lo spettro di banda millimetrico (ovvero la porzione di frequenze radio corrispondenti alle onde elettromagnetiche con lunghezza d’onda dell’ordine del millimetro), posto al vertice dello spettro radio.

Sappiamo ormai da tempo che la prossima frontiera di connettività sarà il 5G, e in base alle notizie da noi apprese, comporterà una svolta epocale in termini di stabilità e velocità di connessione. Secondo i primi test compiuti sul campo, la connessione 5G è in grado di garantire una velocità media di 1,4 Gigabit al secondo, con picchi di 5 Gigabit al secondo! Mettendola di diritto al primo posto tra le connessioni esistenti.

Tuttavia occorre ricordare che il più grande svantaggio che hanno questo tipo di connessioni è legato alle interferenze. Qualunque ostacolo che si ponga tra il fruitore finale del servizio e i ponti radio su cui tale segnale “rimbalza” disperde parzialmente o integralmente il segnale fornito all’utente finale.  

Come ho anticipato poc’anzi le connessioni wireless recepiscono la connessione da una fitta rete di ponti radio e sbalzano tra un punto e l’altro fornendo una connessione all’utente finale. La satellitare come suggerisce il nome, recepisce la connettività dal satellite stesso.

Connessione con router Wi-Fi portatile

Il Wifi portatile è un piccolo router wireless che funziona tramite una connessione alla rete mobile 4G, 3G o 5G. Il router portatile permette quindi di collegarsi a internet senza avere necessariamente una connessione ADSL o Fibra. Il modem Wi-Fi portatile è leggero e compatto e garantisce l’accesso alla rete grazie a una SIM dati inclusa nell’offerta.

Moltissimi utenti stanno optando per questa possibilità, sia per la copertura ( che utilizza un sistema di connettività simile a quello dei telefoni cellulari) e che quindi permette di portare internet fuori casa, ovunque, e non necessita che il cliente finale resti nella sua abitazione. Ciò rende questo tipo di connessione la soluzione migliore possibile per chi è sempre in movimento, per lavoro o per studio, si può trovare facilmente, anche grazie al proliferare di nuovi provider che offrono tale servizio, e la crescita esponenziale di tale mercato a reso i prezzi sempre più accessibili.

Verificare la copertura ADSL

Se si ha necessità di cambiare operatore oppure ci si deve trasferire in una nuova abitazione è necessario operare una verifica di copertura nella zona si dovrà utilizzare il nuovo servizio. Se non si effettua tale controllo preliminare, spesso ci si trova a dover effettuare una serie di verifiche o chiamate tra un operatore all’altro, con il rischio di perdere tempo e soldi senza raggiungere un risultato soddisfacente.

Per questo motivo, a conclusione di questo articolo voglio far presente che a differenza della connessione satellitare che come detto prima, riesce a raggiungere tutto il territorio nazionale senza alcuna necessità di verifica, e in misura minore la connessione Wireless; le altre tipologie di connessione necessitano un controllo preventivo di copertura per essere utilizzate, e quindi per opinione comune, consigliabile effettuare una verifica preventiva di fattibilità.

Per verifica si intende semplicemente un controllo su una zona, si può fare online inserendo l’indirizzo o il cap di residenza all’interno del sito del fornitore. Quindi la scelta dell’operatore o del tipo di connettività non è per niente scontata anzi, sono molti i fattori che possono influenzare la scelta, tra tutti, anche quello di eventuali problemi tecnici o scarsità di segnale che possono interferire con la velocità di connessione e causare non pochi problemi a chi utilizza la connessione per lavoro o per studio.

Per ciò che concerne la qualità e l’affidabilità del segnale non è solo importante vagliare le possibilità di copertura ma anche se tale segnale è sufficientemente forte da assicurare una connessione funzionante e performante nella zona dove si desidera fruire del servizio stesso.

Dove trovare le informazioni

Per avere informazioni più approfondite sulle modalità d’uso e l’eventuale copertura, sui siti dei vari provider è spesso presente una sezione dedicata alla verifica di copertura che permettono di valutare la situazione di connettività nel luogo di interesse, quindi sarà sufficiente collegarsi al sito dell’operatore scelto e attraverso una barra di ricerca rapida inserire il numero di telefono (in caso di connessione ADSL) oppure il codice postale e la via del comune di interesse.

Tra i tanti servizi ormai noti ci sono quelli delle grandi compagnie, come Telecom o Wind, che offrono servizi gratuiti sui loro portali, dove è possibile verificare la copertura in pochi minuti. Per le altre compagnie, quelle che offrono appunto servizi di connessione alternativi all’ADSL e la fibra, sarà sufficiente chiedere una conferma di copertura tramite formulario online o contattando direttamente il fornitore attraverso un numero di telefono dedicato.

Verifica copertura delle reti mobili

Il modo più semplice per recuperare informazioni sulla copertura delle reti mobili è sicuramente quello di consultare il sito web della compagnia telefonica scelta (provider). In caso sia difficile procedere in questo senso, esistono alcuni tool o app su cui ripiegare.

Ad esempio, OpenSignal è un servizio che mette a disposizione mappe della copertura delle reti mobili 2G, 3G e 4G-LTE dei principali fornitori di servizi per la telefonia cellulare e le relative prestazioni. L’utilizzo è gratuito e fruibile attraverso qualunque browser alla pagina OpenSignal 3G and 4G LTE Cell Coverage Map.

La qualità dei dati forniti da OpenSignal è assicurata da milioni di installazioni dell’omonima applicazione per dispositivi Android e iOS, che verificando costantemente le reti mobili, ci garantiscono mappe sempre aggiornate.

Con OpenSignal puoi vedere i ripetitori cellulari intorno a te su una mappa, e attraverso l’uso di una bussola sullo schermo, spostarsi nel punto preciso dove il segnale è più forte.

Oltre alla connettività è possibile anche scegliere tra i filtri ogni singolo operatore, in modo da verificare direttamente se nei luoghi di nostra frequentazione più assidua possa convenire uno piuttosto che un altro. In homepage è possibile scegliere soltanto fra le città di Roma, Milano e Napoli, muovendosi all’interno delle mappe sono comunque disponibili tutte le località europee e mondiali.

Potrebbe interessarti: Aumentare il raggio di copertura della tua rete Wi-Fi

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA