reindirizzare un sito a un altro

Come reindirizzare un sito ad un altro

Hai bisogno di reindirizzare un intero sito ad un altro? Hai due o più domini o siti ma vuoi usarne solo uno e reindirizzare tutto il traffico verso di esso? Non hai idea di come indirizzare i visitatori automaticamente da un vecchio sito ad uno nuovo e vuoi sapere come procedere?

Reindirizzare automaticamente il traffico da un sito ad un altro

Mi capitò in passato la necessità di dover reindirizzare tutto il traffico da un determinato dominio o sito web che non usavo più ad uno totalmente nuovo. La necessità era quella di portare tutti gli utenti che avrebbero fatto visita su quello vecchio e obsoleto a quello nuovo, della stessa categoria e con contenuti simili.

Se hai un minimo di dimestichezza con i siti web, avrai sicuramente già usato il file .htaccess per la riscrittura degli url oppure per il blocco di file e cartelle. Infatti attraverso l’utilizzo di questo file, presente in ogni sito web, è possibile dettare dei veri e propri ordini al server e al suo comportamento.

Per fare un esempio, proprio sull’argomento che andremo a vedere in questo articolo, per reindirizzare gli utenti da un sito ad un altro (un intero sito web, da qualsiasi pagina si acceda) dovremo istruire il server tramite una semplice regolina, da scrivere nel file .htaccess in modo che al collegamento al sito, i visitatori vengano mandati direttamente sul nuovo sito.

Vedremo ora nello specifico a cosa serve questa funzione e come impostarla su qualsiasi server.

N.B. Per seguire la procedura è fondamentale avere l’accesso completo al sito web e server compreso. Richiedi i dati di accesso al tuo hosting provider se non ne sei a conoscenza.

Perché reindirizzare un intero sito ad un altro?

I motivi che possano spingere un webmaster a reindirizzare un intero sito web, da qualsiasi pagina si faccia click, possono essere differenti.

Molto spesso questo metodo è usato su domini web identici ma che riportano estensioni differenti. Per fare un esempio, immagina i domini miosito.it, miosito.fr, miosito.net che alla loro apertura rimandano tutti gli utenti su miosito.com, utile per possedere in esclusiva più domini web con lo stesso nome.

Questa procedura è applicata anche a siti web vecchi e obsoleti, che mirando ad una loro versione nuova o ad un sito correlato, portando il loro valore e traffico. Ovviamente è una soluzione “drastica”, di grande importanza e che va effettuata sono in caso di effettivo bisogno.

Se hai intenzione di farlo, assicurati che il sito di destinazione sia completo, sicuro e con le stesse funzionalità del precedente.

Come procedere

Come scrivevo nel capitolo precedente, per effettuare questo reindirizzamento tra siti web dovremo agire direttamente nel file .htaccess, presente in genere nella root primaria del sito web. Ovviamente il sito su cui dovremo andare ad agire è quello di minor importanza, che non viene più usato o dovrà mirare ad un dominio principale.

La modifica va effettuata via FTP per cui consiglio l’uso di un software professionale per la modifica dei file sul server. Vedi Filezilla.

Alcuni step di grande importanza prima di continuare:

  • Assicurati di essere in possesso dei dati di accesso al server.
  • Effettua un backup del file .htaccess prima di modificarlo. Se usi Filezilla, ti basterà accedere al server via FTP, trovare il file e trascinarlo semplicemente sul desktop del tuo computer.

Nel caso il tuo sito fosse sprovvisto del file .htaccess, non ti preoccupare! Puoi sempre crearlo manualmente seguendo questa procedura.

Ora puoi iniziare con la guida seguendo questi semplici passaggi:

  • Accedi al server e trova il file .htaccess (in genere è contenuto nella root primaria del sito o nella cartella public_html);
  • Apri il file ed incolla il seguente codice in una posizione qualsiasi nel file;
    • Puoi aprire il file anche con un semplice editor di testo come Notepad o Blocco note;
RewriteEngine on 
RewriteRule ^(.*)$ http://www.nuovosito.it$1 [R=301,L]

Come puoi ben notare, il codice è diviso in due linee. Nella seconda è riportato il sito di destinazione con il nome di “http://www.nuovosito.it“. Sostituiscilo con quello interessato (compreso http o https).

Il tipo di reindirizzamento riporta il codice 301, infatti avviene un vero e proprio Redirect 301 tra un dominio a un altro e non sarà più possibile visualizzare il sito di provenienza tramite una semplice connessione.

Conclusa la modifica del file, salvalo ed importalo di nuovo nel server, attendi il caricamento e verifica il funzionamento da più pagine. Nel caso di errori ricomincia la procedura ed assicurati che il codice scritto sia corretto.

Se hai avuto problemi, scrivici nei commenti e ti aiuteremo a risolverli.

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Leggi anche: Come risparmiare sulle VPN

Articoli Recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA