Come creare e visualizzare un file PHP

Come posso creare un file in formato .php per il mio sito web? Come si crea un file PHP e come faccio a visualizzarlo? Il mio browser web non elabora il codice presente nel mio file .php, come faccio a visualizzarlo correttamente?

Il codice di programmazione PHP è quello che viene comunemente utilizzato dagli sviluppatori web per rendere dinamico un sito web, in alternativa al semplice sviluppo in solo HTML.

HTML e PHP convivono da sempre, da molti decenni ormai, e questo duo resta al giorno d’oggi il più apprezzato dai webmasters per la realizzazione di siti web avanzati e complessi.

Per chi si approccia a questo mondo, chi intende imparare a programmare le sue prime pagine in PHP, deve capire prima di tutto in cosa consiste questo linguaggio, come funziona e come viene elaborato prima di essere visualizzato in un browser web.

Tra i primi step fondamentali per il PHP è capire proprio come creare i file in questo formato, e come fare per poter visualizzare il risultato del codice online.

Per programmare in PHP devi conoscere l’HTML. Non iniziare nessun corso ne guida sulla programmazione in PHP se non hai imparato a sviluppare pagine in HTML (e CSS). Se vuoi saperne di più, inizia il nostro corso.

Creare e visualizzare file PHP

Come crearli

Per poter scrivere codici in PHP è importante utilizzare come base un file con estensione .php. La procedura di creazione del file è praticamente identica a quella per i file .html, le differenze reali tra questi due tipi sono sul metodo di elaborazione, di cui parleremo più avanti.

Dunque per creare questi documenti PHP ci basterà fare uso di un editor di testo o di codice qualsiasi[…], l’importante è che il nome termini con il giusto formato “.php“.

Puoi procedere alla creazione in questo semplice modo:

  • Apri il “Blocco note” di Windows (Notepad);
  • Clicca su “File“, poi “Salva con nome“;
salvare un file php con blocco note
  • Nel campo “Salva come” in basso, seleziona la voce “Tutti i file (*.*)“;
  • Rinomina il file in questo modo: “index.php” o “nome.php” (l’importante è l’estensione finale);
  • Scegli il percorso di destinazione e poi salva.

Ora puoi già iniziare a scrivere i codici al suo interno e ad usarlo.

Non è necessario inserire informazioni o codici per far sì che il server o il browser interpreti correttamente questi file. Infatti puoi anche scrivere in puro HTML senza cambiamenti.

Se vuoi convertire un file HTML in PHP, ti basterà cambiare l’estensione finale in .php. I codici possono restare invariati anche dopo la conversione, avrai gli stessi risultati.

Se cercherai di aprirlo direttamente con un comune browser web (Chrome, Firefox, Edge…) non accadrà nulla e nel browser verrà visualizzato il codice sorgente da te scritto.

Vediamo ora come risolvere.

Come visualizzare il risultato del codice

PHP è un linguaggio che si appoggia in un server web Apache, tutte i codici presenti in un documento .php devono essere prima di tutto elaborati dal server. Questo significa che i dati devono passare prima dal server per essere visualizzati al client (browser).

Il tuo computer non può farlo, almeno non senza un webserver locale appositamente installato.

Se hai un sito web, potresti sfruttare direttamente il server su cui si appoggia per caricare i nuovi file PHP e aprirli tramite URL.

Se vuoi farlo in locale sul tuo dispositivo, dovrai usare i software XAMMP, MAMP o WAMP. Leggi qui la guida[…].

Tuttavia puoi sempre scrivere i tuoi codici come hai sempre fatto, con un editor qualsiasi.

Leggi anche: Come rimuovere l’estensione .php o .html dall’URL

Iscriviti alla nostra Newsletter qui e seguici su Facebook per aggiornamenti!


Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA