Aggiornare manuamente WordPress

Come aggiornare manualmente WordPress

Hai problemi con l’aggiornamento automatico di WordPress e vuoi aggiornare i file manualmente?

WordPress è un CMS molto evoluto e avanzato, nuove versioni vengono rilasciate periodicamente con breve tempo di distanza l’una dall’altra (un mese in media), e ad ogni nuova release aggiunge migliorie sulla sicurezza e al codice, oltre a risoluzione di bug ed errori.

Il metodo di aggiornamento standard è quello automatico gestito dal sistema stesso, dove basterà inserire le credenziali del server FTP per iniziare a scaricare l’aggiornamento ed installarlo in maniera del tutto automatica.

Il sito web in qualsiasi occasione di update andrà in modalità manutenzione, che verrà sbloccata a fine del processo.

Se il tuo sito resta in modalità manutenzione, leggi come fare per sbloccarlo manualmente»

A volte però, può capitare che l’aggiornamento automatico di WordPress non funzioni per svariati motivi, a questo proposito abbiamo elencato una lista delle cause per cui l’aggiornamento automatico non funzioni (leggi qui […]).

Se dopo ogni tentativo di risoluzione non si riesce ancora ad utilizzare il metodo automatico, bisognerà ricorrere all’aggiornamento manuale dei file.

Aggiornamento manuale

Requisiti

  • Per effettuare l’aggiornamento manuale di WordPress è necessario prima di tutto effettuare un backup di tutti i file del sito e del database;
  • Disattivare tutti i plugin del sito tramite il pannello amministratore del sito WordPress;
  • Impostare la modalità manutenzione nel sito;

Leggi come impostare la modalità manutenzione in WordPress […] »

  • Scaricare poi la nuova versione del CMS dal sito ufficiale wordpress.org, estrarre il contenuto del file compresso in una cartella predisposta;
  • Collegarsi al server ed inserire le credenziali tramite un client FTP come Filezilla;

Leggi come configurare l’accesso al sito web con Filezilla»

Procedura

Prestare attenzione ad ogni passaggio:

La procedura di aggiornamento manuale consiste nella sostituzione e sovrascrittura dei file vecchi di WordPress con quelli della nuova versione. Se non hai dimestichezza o esperienza chiedi aiuto ad un utente esperto o alla community di WordPress.

  • Dal server, eliminare le vecchie cartelle wp-admin e wp-includes con tutti i file che contengono;
  • Caricare nel server le cartelle della nuova versione wp-admin e wp-includes con tutti i file al loro interno;
  • Sovrascrivere i file all’interno della cartella wp-content, da quella nuova a quella vecchia, senza eliminare i file esistenti.

N.B. Nella cartella wp-content sono contenuti tutti i plugin e temi aggiunti a WordPress. Non cancellare la cartella o i suoi file interni, sovrascrivere solo i file presenti con quelli nuovi.

  • Caricare e sovrascrivere tutti i file vecchi contenuti nella cartella principale (root principale: /…) con gli stessi della versione più recente di WordPress;

Non eliminare il file wp-config.php, è fondamentale per il funzionamento del sito e contiene i dati di connessione al database.

  • Rimuovere il file .maintenance dal server;
  • Collegarsi al sito ed accedere con le proprie credenziali;
  • Riattivare i plugin.

Al completamento dell’upload dei dei file della nuova versione, potrebbe essere richiesto un aggiornamento dei dati del database. Seguire l’istruzioni a schermo e completare l’operazione.

Nel caso di problemi o errori, ripristinare la precedente versione di WordPress dal backup.

Hai riscontrato problemi con l’aggiornamento manuale di WordPress o non ti è chiaro qualche passaggio? Scrivi un commento qui sotto e ti aiuteremo a risolverlo!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere aggiornamenti e notizie e seguici su Facebook.


Leggi anche: Come aumentare la sicurezza di WordPress

Articoli recenti

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA